Cosa mangiare a Roma

Cosa assaggiare durante il vostro viaggio a Ciampino, i prodotti tipici e i ristoranti migliori dove provare la cucina locale.

Cosa mangiare a Roma

Roma non è solo arte e storia, ma anche ottima cucina tradizionale. Tra i piatti tipici, l’ingrediente principale della cucina romana è lo strutto di maiale. Le pietanze della tradizione culinaria romana possono essere gustati lungo tutte le vie della Capitale. L’assenza di limiti di tempo e orario, consentiti dall’utilizzo di una macchina a noleggio, permette di assaporare tutti i piatti della cucina tradizionale romana.

Cosa mangiare a Roma: i primi piatti

Il classico dei classici della cucina romana è rappresentato dai bucatini all’amatriciana. Originari della città di Amatrice, i bucatini sono conditi con salsa di pomodoro, il guanciale e il pecorino. Ancora a base di pasta lunga gli spaghetti cacio e pepe, i cui ingredienti principali sono il pepe e il pecorino. Tra i primi piatti, gli gnocchi di semolino, di forma circolare e cotti in forno con un fiocco di burro. Immancabile la tradizionale carbonara – spesso realizzata con gli spaghetti – e i rigatoni con la pagliata.

Alla scoperta della cucina romana: i secondi piatti

Direttamente dalla cucina ebraica, i carciofi alla giudia sono una vera prelibatezza della cucina romana. Immancabili sulle tavole della cucina romana, i saltimbocca – farciti con prosciutto crudo e salvia – e il tradizionale pollo con i peperoni. Gli amanti della carne possono proseguire il loro viaggio all’interno della cucina tradizionale romana con l’abbacchio al forno e gli straccetti alla romana, sulla falsariga dei saltimbocca. Le interiora di animale tornano protagoniste – dopo i rigatoni con la pagliata – nella trippa aromatizzata.

Come ogni cucina che si rispetti, anche quella romana è composta da gustosi contorni e dolci fragranti, accompagnati da un bicchiere di ottimo vino provenienti dai Castelli Romani.
Fra i contorni, da tenere presenti le puntarelle e la cicoria, condite con alici e una salsa a base di rossi d’uovo, olio e sale.

I dolci tipici della tradizione romana, invece, sono i maritozzi, con pinoli, uvetta e farcitura a base di panna montata. Da provare anche la crostata alla ricotta, farcita con crema pasticcera. A Roma, infine, non manca di certo il buon vino, proveniente dall’area dei Castelli Romani, come il celebre Frascati.